Il bipolarismo di Elisa: “Conduco una vita normale”

Mi chiamo Elisa e sono bipolare. Soffro di questo disturbo dal 2004. Tutto è venuto fuori quando ho fatto un incidente con il motorino sbattendo la testa a terra. Dopo vari ricoveri e con l’aiuto di un neuropsichiatra è stato diagnosticato il bipolarismo. È iniziato così il mio calvario, mi sono ritrovata senza motivazioni, ho abbandonato gli studi e ho perso tanti amici e persone care ritrovandomi da sola ad affrontare questo duro ostacolo. Mi sentivo apatica, senza voglia di uscire, passavo le mie giornate in un letto a dormire e a mangiare in maniera compulsiva arrivando a mettere su 20 kg in pochi mesi. Prima che mi diagnosticassero il disturbo bipolare nel 2005, per quasi un anno ho girato con mia madre gli ospedali di mezza Italia, ascoltando tanti dottori e altrettanti pareri diversi, che sembrava non portassero a nessuna conclusione. Trovate finalmente diagnosi e cura giuste (litio e tolep da 300 mg mattina, pomeriggio e sera) è iniziata la mia risalita, lunga e non priva di ostacoli. Nei primi anni di trattamento i miglioramenti sono stati lievissimi, sia per quanto riguarda la salute che per lo stile di vita. L’unica nota lieta di questo periodo è stata la costante presenza di mia madre al mio fianco. Nel 2007 ho conosciuto mio marito, al quale ho subito confessato la mia situazione nonostante stessi già decisamente meglio rispetto ad un paio di anni prima. Dopo qualche difficoltà iniziale nell’accettare la mia condizione, le mie crisi, i miei sbalzi d’umore e talvolta anche comportamenti violenti, ha saputo aiutarmi in un primo momento per poi spronarmi e darmi la forza di prendere coscienza della malattia per sconfiggerla. Una volta superata la fase critica dell’accettazione del disturbo, ho deciso che era venuto il momento di prendere di petto la malattia iniziando a studiarne tutti gli aspetti. Nel 2011 ho iniziato ad aiutare mio marito nella sua attività, che mi ha tenuta distratta ed impegnata per 12 ore al giorno, 6 giorni su 7. Questa esperienza è stata importante nel processo di miglioramento, perché ha ridotto in maniera drastica i miei momenti di solitudine, in cui non facevo altro che rimuginare sulla malattia. Nel frattempo la situazione migliorava in maniera sensibile tanto che il mio psichiatra ha iniziato a ridurre il dosaggio delle pillole passando da 3 litio da 300 mg e tolep al giorno a 2 e 2. Nel 2013 mi venne la brillante idea di creare un gruppo di bipolari su Facebook sul quale condividere esperienze, cure, reazioni e consigli. Il rapportarmi con altri affetti dal mio stesso problema mi ha aiutata a liberarmi di un grosso peso visto che fino a quel momento solo le persone più strette sapevano della mia situazione. Un anno dopo, sono finalmente riuscita a coronare il sogno di avere una fotocamera professionale regalata da mio marito e che è diventata a sua volta una fedele compagna di vita. Ho iniziato così a fare i primi scatti e la fotografia per me oltre che una passione è diventata anche un modo per evadere dalla realtà. Nel 2015 la cura mi è stata ulteriormente ridotta passando a due litio da 300 mg a un tolep 300 mg. Non ho avuto più ricadute, nel 2016 mi è stata ridotta ancora una volta la cura. La situazione è rimasta stabile in questi anni, a ottobre 2019 mi sono liberata finalmente dagli psicofarmaci grazie al mio psichiatra che mi ha seguita costantemente. Ad agosto del 2019 mi sono sposata, conduco una vita “normale” e posso affermare che il disturbo, prima che con le medicine, si vince con la forza di volontà.

Grazie a Elisa!

Condividi anche tu la tua storia inviando un’email a ornella82@msn.com

Pubblicato da ornella_spagnulo

Solo poche parole, poco interesse per la vita esteriore, se ogni cosa è illuminata, ora lo è anche la vita passata. Oggi, ieri, avant'ieri, gli oggetti, le frasi, i pensieri. Sì, i pensieri...i pensieri sono veri.

3 pensieri riguardo “Il bipolarismo di Elisa: “Conduco una vita normale”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: