Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

“Storie di vita bipolare”

Un libro sul disturbo bipolare con la descrizione di alcune esperienze dirette che portano con sé prospettive di ottimismo e positività. Dall’introduzione del dottor Umberto Marotta:

‘Ana terminava la mail con belle parole per la Fondazione AlMa e per la mia persona, ma quelle che mi hanno più colpito sono state le ultime, quelle scritte prima del suo nome: “… grazie Umberto per aver dato voce al mio silenzio”, una frase che con la sua semplicità dava forza e valore alla Collana avviata nel 2006, e in particolare al libro a cui lei stessa aveva dato un contributo, raccontando la sua storia di bipolare. Ed è stato allora che ho deciso sia di far sì che il progetto di questa pubblicazione, che avete fra le mani, divenisse realtà, presentando, in apertura, i racconti di Isabella e Daniele, pagine di grande attualità, che hanno il pregio di raccontare vissuto e bipolarità con trasparenza, coraggio e speranza per il futuro.
Isabella lo fa con un suo articolo, a mio parere molto bello, già pubblicato nel maggio del 2018 nel quotidiano online “La voce di New York”, della società americana VNY Media Corp. Condividendo il suo vissuto da bipolare con molta forza ed eleganza nella scrittura, l’autrice testimonia con cognizione di causa “I 40 anni passati dall’avvio della legge Basaglia” e intreccia nel testo l’anniversario di una riforma molto importante, ancora oggi combattuta e controversa.
Sul solco di questo racconto si colloca, a seguire, un’altra storia altrettanto significativa, sintetizzata nel titolo dalla sconvolgente, documentata, affermazione: “Dal disturbo bipolare si può guarire”, in cui Daniele, introdotto dalla presentazione della psichiatra psicoterapeuta Nicoletta Calchi Novati, si racconta. La sua testimonianza riesce a far intravvedere una luce impossibile per molti e cioè la speranza di guarigione per chi soffre questa patologia che viene ben evidenziata dalle storie di Alessandro, Angela, Cristina, Daniele, Elisa, Gaio, Giulia, Maddalena, Rita e Isabella….’

Pubblicità

Pubblicato da ornella_spagnulo

Solo poche parole, poco interesse per la vita esteriore, se ogni cosa è illuminata, ora lo è anche la vita passata. Oggi, ieri, avant'ieri, gli oggetti, le frasi, i pensieri. Sì, i pensieri...i pensieri sono veri.

Una opinione su "“Storie di vita bipolare”"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: